creatività emozioni lavoro produttività

Perché vivere una vita ispirata.

18 Marzo 2019

Nelle ultime settimane mi sono resa conto che ho detto, scritto e pensato più volte una frase per me davvero significativa: “voglio vivere su questa terra dando un senso e lasciando un segno!”. Ora, non ho velleità titaniche di conquista del mondo (o forse si!), ma è una frase che sento molto.

Ho deciso di scrivere questo post perché mi stavo chiedendo cosa per me fosse davvero importante: sentirmi ispirata. E probabilmente quella mia parte multipotanziale danza la samba quando mi sento così.

Soprattutto è anni che lavoro per mantenere il flusso e per portare ispirazione anche nelle piccole cose del quotidiano. Tutto è davvero più significativo.

Ora, parlando con un’amica, mi sono resa conto che amo che le persone si sentano in questo modo e se posso aiutarle a essere appassionate e ispirate, penso di aver raggiunto il mio scopo.

Spesso si fa l’errore di considerare persone ispirate solo le persone “creative”. Per creatività, in questo luogo o ogni volta che sentirai uscire questa parola dalla mia bocca, non si intendono persone artistiche, ma persone ingegnose. Quindi potresti anche essere una biologa marina o essere nell’ambito dell’economia, che qui dentro ci sei anche tu.

 

Sembrerà una domanda ovvia: perché vale la pena di vivere una vita ispirata?

Spesso noto questo modo tipicamente italiano di lamentarsi, di non darsi la possibilità, di ascoltare il giudice interiore fino al nostro annientamento, di giudicare. Questo è esattamente come NON VIVERE UNA VITA D’ISPIRAZIONE.

Penso che il primo step sia quello di cambiare il nostro pensiero e di iniziare a vedere nelle cose il lato positivo. Non è positivismo spicciolo, ma è una via per vedere le diverse cose e situazioni da angoli differenti, sotto una nuova luce!

 

L’ispirazione può arrivare da piccole o grandi cose. Ad esempio, tempo fa ho scritto un post sulle Blue Zones, ossia posti nel mondo dove le persone sono nettamente più longeve. E sai perché? in comune hanno l’ispirazione. In queste zone ci sono persone che passano la vita a creare cose, a trovare nuovi metodi per dar vita. Insomma, sono ispirate.

Migliori te stessa come donna

Vivere una vita ispirata ti permette di migliorare come donna.

In primis occorre rendersi conto della propria ciclicità, mensile e, più generalmente della propria vita.

Ti fa essere più consapevole.

Questo vuol dire maggiore accettazione della propria persona, del proprio corpo e della propria intelligenza.

Migliori il tuo lavoro

Portare ispirazione nel proprio lavoro significa imparare ad amarlo a 360, riscoprire una vecchia fiamma o anche semplicemente imparare anche a dare il valore e la stessa attenzione alle parti più insignificanti e meccaniche.

Migliori la vita di chi ti sta intorno

Essere persone ispirate comporta un aumento di energia pazzesca che, ad un certo punto, non riusciamo a contenere e quindi questa inizia a ad abbracciare e contaminare anche le altre persone. Si diventa, inconsapevolmente, un esempio da seguire e una persona con cui condividere la bellezza.

 

Se ti sembra che non sia la scoperta dell’acqua calda, hai ragione. Ma quante volte, per davvero riesci a sentirti ispirata e creativa? Perché, se è una sensazione che ami provare, ti permetti di passare anche un solo giorno senza provarla?

 

Un abbraccio,

Carlotta

No Comments

    Leave a Reply